Trapianto di capelli, come funziona e tutto quello che c’è da sapere

alopecia

Capita molto spesso a chi è colpito da alopecia androgenetica di combattere per molti anni contro un senso di inadeguatezza, desiderando una chioma folta e osservando da lontano i nuovi tagli di capelli e le nuove tendenze. Per chi diventa una questione patologica l’unica soluzione è l’autotrapianto, ovvero, il trapianto di capelli tramite intervento chirurgico.

Di cosa si tratta? La maggioranza delle persone colpite da alopecia androgenetica presenta una massa isolata di capelli nella zona occipitale-temporale, ciò permette di prelevare dalle zone suddette, attraverso l’intervento chirurgico, piccoli frammenti di pelle e con essi anche i bulbi piliferi, e di innestarli nelle zone del capo calve o più diradate.

Le tecniche dell’autotrapianto hanno fatto grandi passi in avanti attraverso la microchirurgia, basata sul prelievo e sull’innesto di singoli bulbi: si parla, infatti, di microinnesto e di mini e micro impianti tramite appositi bisturi, con cui prelevare singole unità follicolari. Questa tecnica di trapianto prende il nome di “Micro FUE”, in quanto comprende strumenti di piccole dimensioni, inoltre, non è invasiva e non lascia cicatrici.

Quali sono i risultati? Generalmente, i risultati di microinnesto sono soddisfacenti e senza cicatrici, in quanto i capelli innestati crescono in maniera naturale, secondo la loro disposizione. Dopo l’intervento chirurgico bisognerà attendere alcuni mesi per vedere i primi risultati: infatti, inizialmente gli innesti hanno una lunghezza pari a due millimetri, ma crescono regolarmente e naturalmente un centimetro al mese.

E’ importante sapere che l’intervento chirurgico non è doloroso e che viene generalmente realizzato in anestesia locale e in sede ambulatoriale. La durata di esso dipende da quanto è estesa la zona interessata da alopecia: se mediamente estesa l’intervento si concluderà in 4 ore. Ed è sempre in base alla durata dell’intervento e alle dimensioni dell’area colpita da alopecia che dipenderà anche il prezzo del trapianto, che può variare dai 3000 fino ai 5000 euro circa.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*